LA FINE di un “sogno” liberale? Fino a quando ci saranno i “LEADER” senza democrazia….. i cittadini saranno in balia di NOMINATI senza consenso

Chi ha vissuto con intensità la campagna elettorale delle ultime elezioni regionali in Emilia Romagna del 26 gennaio 2020 si starà chiedendo forse ancora TANTE COSE……

  • come mai non si sono fatti incontri tra coloro che hanno sostenuto il Centrodestra e la candidata della Lega volti ad analizzare il motivo della sconfitta?
  • nel momento delicato che stiamo vivendo, siamo solo in grado di “lamentarci” di questo e di quello ma nessuno ripeto NESSUNO ha ancora avuto la forza – IN EMILIA ROMAGNA – di fare una seria analisi di quanto è accaduto lo scorso gennaio. Mi riferisco in particolare ai MODERATI DEL CENTRODESTRA (Forza Italia – UDC ed altre forze civiche)

IL RITORNO DEI POLI

CENTRODESTRA-CENTROSINISTRA

Le elezioni regionali in Emilia Romagna pare che abbiano SANCITO il RIDIMENSIONAMENTO ad “una cifra” del Movimento 5 stelle – non dimentichiamoci che solo nel maggio del 2018, alle elezioni politiche, i “grillini” avevano superato abbondantemente il 30% a livello nazionale ed in Emilia Romagna avevano raggiunto il 27,54% eleggendo ben 8 deputati nei collegi uninominali – uno solo un meno del centrosinistra. Altro dato importante delle elezioni del 2018 sta nel fatto che il Centrodestra, con il 33% dei consensi, superò il Centrosinistra che raccolse il poco più del 30% :

Ho riportato i dati dei collegi UNINOMINALI perchè nel 2020 abbiamo assistito ad un RITORNO del BIPOLARISMO – mentre nel 2018 sia la Regione Emilia Romagna che l’Italia erano sostanzialmente suddivise in 3 POLI, uno dei quali assolutamente NUOVO – il Movimento 5 stelle.

FATTA QUESTA DOVEROSA PREMESSA

Penso sia giusto analizzare le due DEBACLE che si sono verificate a gennaio del 2020 :

  1. il CROLLO del Movimento 5 Stelle
  2. il NOTEVOLE ridimensionamento di FORZA ITALIA
  1. Per quanto riguarda il CROLLO dei Grillini, ritengo che la spiegazione sia molto semplice – nel marzo del 2018 TANTI votarono 5 stelle perché STANCHI dei SOLITI partiti di cdx e csx – – – – poi i grillini si sono dapprima accordati con la LEGA poi con il PD e compagnia…… decretando di fatto la fine del MOVIMENTO DURO PURO ED AUTONOMO nel panorama politico italiano
  2. FORZA ITALIA si è sostanzialmente PIEGATA alla volontà della LEGA ed ha lasciato a SALVINI la scena anche alle elezioni REGIONALI : gli elettori di cdx hanno deciso di votare “l’originale” e non la FOTOCOPIA.

ADESSO che si fa, dove andranno i consensi dei moderati?

DOMANDA : MA CI SONO ANCORA I MODERATI?

IL CORONA VIRUS STA EVIDENZIANDO CHE NON SIAMO IN GRADO DI GESTIRE NULLA DA “MODERATI” – TUTTO VIENE ESASPERATO DALLA CLASSE POLITICA PER CREARE CAOS E NON PERMETTERE A CHI VORREBBE RICOSTRUIRE IL TESSUTO ECONOMICO E SOCIALE, DI AVERE IL TEMPO NECESSARIO PER POTERLO FARE.

Io sono e resto IMPEGNATO affinché TUTTO ripeto TUTTO quanto faccio e dico sia sempre ponderato, ragionato ergo MODERATO…… chi vuole farlo con me?

AD MAJORA

Giorgio Cavazzoli

Liberale per passione https://www.facebook.com/LIBERALEPERPASSIONE/